c
 
 
 
s
                 
 
I tipi di grano da semina di cui ci si ricorda maggiormente e che vennero utilizzati nella prima metà del 1900 erano il Gentil rosso, che ha fatto da capostipite per una lunga serie di altri tipi di grano da semina, il Mentana, il Damiano e il Ciro Menotti. Si seminava dalla fine di ottobre ai primi di novembre con la luna buona, nel giorno della settimana in cui era caduto il Natale dell'anno prima, mai di venerdì.Il grano da semina è da sempre in continua evoluzione perché col passare degli anni anche le migliori qualità perdono le loro caratteristiche e la resistenza alle malattie che sopraggiungono. l grano si è sempre seminato a mano, a spaglio. Il contadino teneva un sacchetto di seme a tracolla e camminando in modo regolare spargeva il seme con un largo gesto del braccio. Si è in molti casi seminato a mano fino alla seconda guerra mondiale perché i contadini a mezzadria non avevano soldi per acquistare alcun tipo di macchina. Le primi seminatrici comparse all'inizio del 1900 erano di produzione estera. Quelle di produzione nazionale apparvero sul mercato verso il 1934-35. Alla fine del 1935 nacquero le prime seminatrici brevettate Garavini. Gli agricoltori inizialmente utilizzavano i buoi che avevano nella stalla per trainare queste apparecchiature meccaniche.Poi gradualmente si passò al traino meccanico. Dopo la semina i semi di grano venivano ricoperti livellando la terra .